𝙊𝙈𝘼𝙍 𝙋𝙀𝘿𝙍𝙄𝙉𝙄 35,
dai Timoria a oggi: GOODBYE ROCK’N’ROLL
in concerto al Druso di Bergamo
.
Omar Pedrini festeggia i 35 anni di carriera tornando sulle scene insieme alla Band con un tour davvero speciale, nostalgico e potente. Sarà infatti 𝙡’𝙪𝙡𝙩𝙞𝙢𝙤 𝙩𝙤𝙪𝙧 𝙧𝙤𝙘𝙠 𝙙𝙚𝙡𝙡’𝙖𝙧𝙩𝙞𝙨𝙩𝙖 𝙗𝙧𝙚𝙨𝙘𝙞𝙖𝙣𝙤, prima di un nuovo disco che segnerà un cambiamento di rotta nella carriera e nello stile de “Lo zio Rock”, come amano definirlo i fan di seconda generazione.
Il tour sarà quindi anche l’ultima occasione per ascoltare i suoi successi, brani cult che hanno segnato 35 anni di carriera, dai Timoria a oggi.
«Mi sono sempre dato in pasto al mio amato pubblico totalmente, anema e core e, quando ho interrotto, è stato proprio per “il core” malandrino, che mi ha costretto a lunghi stop negli ultimi 20 anni. Ma da Guerriero quale vengo definito, ho sempre un grande entusiasmo all’idea di tornare sul palco. Stavolta è ancora più importante l’occasione , perché festeggio 35 anni di carriera. Sarà bello sentire per l’ennesima volta l’odore di quei palchi sui quali ritroverò il mio sudore, talvolta il mio sangue, ma anche tantissimi ricordi di una vita spesa per il rock’n’roll e in cui spero di rivedere tanti volti amici e amici nuovi. Anche perché sarà il mio “ultimo giro di rock’n’roll”: ho deciso di guardare in faccia il mio futuro e dedicarmi a un nuovo me, portando nella mia carriera qualcosa di completamente nuovo e che, in questo momento della mia vita, rappresenta meglio la mia crescita artistica e personale.» – commenta Omar Pedrini.
Con Omar sul palco ci sarà l’ormai rodata Omar Pedrini Band, formata da Carlo “Octopus” Poddighe (chitarra, tastiera e voce), Stefano Malchiodi (batteria), Mirco Pantano (basso e voce), Davide Apollo (voce), Simone Zoni (chitarra e voce). Una vera e propria rock family che va dai 25 anni ai 56 (di Omar), e che da ormai 12 anni lo accompagna nei concerti.
Il tour sarà anticipato da un nuovo estratto da “Sospeso”, l’ultimo album di Omar Pedrini per Virgin Music LAS (Universal Music Italia): la preghiera rock (l’ultima) dal titolo “Dolce Maria”.
✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦
📌 DRUSO
via Antonio Locatelli 17
Ranica BG
📅 Venerdì 3 Novembre 2023
🕥 Inizio concerti ore 22:00
🎫 Ingresso 20€
Biglietti disponibili qui 👉 https://bit.ly/Pedrini_Druso
Ampio parcheggio gratuito
Non è richiesta alcuna tessera associativa
✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦✦
OMAR PEDRINI cantautore bresciano, classe ‘67, inizia la carriera musicale già negli anni ‘80 con la band Precious Time di cui è chitarrista leader e autore di testi. Nel 1987, con i primi successi, la band cambia il nome in Timoria. Dopo i successi con la band, dai tour sold out ai numerosi album di successo come “Viaggio Senza Vento” (1993), “2020 SpeedBall” (1995), “El Topo Grand Hotel” (2001), ecc. inizia nel 2002 il nuovo percorso artistico che mette in evidenza il suo atteggiamento aperto nei confronti dei più svariati campi dell’arte:
Musicista – Debutta nel 2004 da solista al Festival di Sanremo con “Lavoro inutile” ricevendo il premio speciale per il miglior testo che si aggiunge al precedente premio della critica per “L’uomo che ride” con i Timoria nel 1991. Tra i dischi solista “Beatnik” (1996), “Vidomàr” (2004), “Pane, Burro e Medicine” (2006), “Che ci vado a fare a Londra?” (2014, registrato a Manchester dopo un incontro con Noel Gallagher e il produttore degli Oasis), “Come Se Non ci Fosse Un Domani” (2017, album in cui parla ai più giovani e li incita affinché prendano in mano il loro futuro e facciano sentire la loro voce. Al suo interno, l’album contiene importanti collaborazioni con Noel Gallagher, Ian Anderson, Lawrence Ferlinghetti e la Royal Albert Hall College Orchestra).
Autore e conduttore televisivo e radiofonico – Nel 2004 ha scritto per la Rai il programma sperimentale “Robin Hood” (2004). Tra il 2005 e il 2007 scrive e conduce “Nu-Roads”, brevi pillole su nuove tendenze e gruppi folk in onda sabato pomeriggio su Rai 2. Sempre per la Rai scrive “Milano in Musica”, andato in onda a fine 2005. Nel biennio 2007-2008 presenta su Rai 2 il programma “School of Rock”. Nel 2009 approda sul canale satellitare Gambero Rosso con “Gamberock”. Tra l’autunno del 2012 e la primavera del 2013 è sugli schermi di Rai 5 con il suo nuovo programma “Pop – Viaggio dentro una canzone” che racconta la genesi ed i retroscena delle canzoni di maggior successo del panorama musicale italiano. Nel 2010 è il testimonial musicale della nascente Rai 5 per la quale scrive e conduce “Rock e i suoi fratelli”.
Radio – Nel 2011 esordisce alla radio su Rai Isoradio e come autore di “Contromano” conquista le cuffie d’oro per miglior esordio.
Cinema e Teatro – Nel 2006 è protagonista con Roberta Garzia del cortometraggio “Un casale, due gessetti e tanti ricci” diretto da Claudio Uberti. Nel 2011 realizza la title track della colonna sonora del film “Il figlio più piccolo” di Pupi Avati in cui interpreta anche un cameo. Si esibisce poi in Teatro Franco Parenti Milano con “Sangue Impazzito – le prime 24 ore da mito di John Belushi” scritto e realizzato con Nicola Nocella.
Scrittore – Il 30 settembre 2017 esce nelle librerie “Cane sciolto”, edito da Chinaski Edizioni: un romanzo scritto a quattro mani con lo scrittore Federico Scarioni, che racconta la biografia intensa di Omar fatta di coraggio, scelte in controtendenza e momenti difficili, con la prefazione di Manuel Agnelli.
Docenza – Dal 2005 è docente di “Laboratorio di composizione e realizzazione di una canzone pop” presso il Master in Comunicazione Musicale per la Discografia e i Media dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Il 18 maggio 2014 Verdiano Vera gli consegna il FIM Award come miglior artista rock italiano nell’ambito del FIM, la Fiera Internazionale della Musica di Genov